Gallipoli

Uno dei tanti vanti che può e deve sfoggiare la penisola salentina, naturalmente oltre alle bellissime cittadine sparse su tutto il territorio, sono le sue bellissime spiagge con i suoi due mari puliti e cristallini. Tra il Mar Ionio ed il Mar Adriatico si trovano tra le spiagge più belle di tutta Italia, meta che attira ogni anno centinaia di migliaia di turisti da tutta Italia ed Europa, e nell’ultimo decennio anche turisti non Europei. Tra tutte le mete un posto d’eccellenza lo merita la città di Gallipoli, situata a metà strada tra il capoluogo Lecce e la punta più meridionale Santa Maria di Leuca sul litorale ionico.

Il litorale su cui si trova Gallipoli, è composto da bianche dune e spiagge molto frequentate d’estate ed è intervallato da scogliere che si aprono ad arenili e angoli nascosti e soprattutto per questo motivo è diventata nell’ultimo decennio meta di un turismo, soprattutto giovanile, che ha al centro le sue bellissime spiagge. Questo frequentatissimo litorale va da Lido conchiglie che si trova a circa otto chilometri a nord della “Città bella” ed arriva a Punta Pizzo qualche chilometro più a sud. Tra quelle più suggestive ed affollate nel periodo estivo troviamo Rivabella, che rappresenta il luogo ideale per gli amanti delle lunghe distese di sabbia fine, con una splendida spiaggia lunga circa 1,5 chilometri. Per chi non si volesse spostare dalla città, ha la possibilità di immergersi nelle acque cristalline del cosiddetto Seno della Purità, una piccola e affascinante spiaggetta, lunga non più di 300 metri, la spiaggia si colloca all’interno della città vecchia, al di sotto delle antiche mura di cinta che circondano il borgo antico ed a pochi passi dalla chiesetta, dal quale questo seno prende il suo nome: La Madonna della Purità, una delle chiese più belle di Gallipoli, ed un must per chi volesse aggiungere qualche visita culturale tra un bagno e l’altro.

Il centro del divertimento, come accennato precedentemente, lo troviamo però più a sud, tra Lido San Giovanni e a Baia Verde, questo tratto di costa ha fatto guadagnare un nomignolo diverso alla città di Gallipoli e cioè la Rimini del sud, in quanto è costellato da lidi e discoteche, tra cui quelli più famosi come il SAMSARA, lo ZEN, la PRAJA oppure il Parco GONDAR, che danno ad un pubblico di qualsiasi età la possibilità di svagarsi nelle serate estive. La zona di Lido San Giovanni prese il nome dal primo stabilimento balneare negli anni ’60 invece il nome Baia Verde deriva dal colore del mare che, grazie ai riflessi della luce solare, diventa di un meraviglioso verde smeraldo con incantevoli riflessi dorati.

Per i veri amanti del mare incontaminato poco più a sud si trova la famosissima Punta della Suina, dal colore azzurro cristallino. L’acqua che bagna la costa è meravigliosa e toglie il fiato per il suo splendore.

Gallipoli però non è solo divertimento, spiaggia e mare. Questa città ha una storia molto antica che va indietro ad una fondazione dei messapi, popolazione che viveva nella penisola salentina fino all’arrivo dei romani nel III. Secolo a.C., con il nome di Anxa. Nel VII. Secolo a.C. un gruppo di greci ne fecero una colonia di Taranto e la nominarono Kallìspolis, Città bella per il suo paesaggio unico. Infatti il nucleo antico si trova su un isoletta che è collegata alla terraferma da un ponte del XVI. Secolo.
Il massimo splendore lo raggiunse tra il XVI. Secolo ed il XVIII. Secolo quando Gallipoli era il maggior produttore ed esportatore di olio lampante di altissima qualità. Le chiese barocche, tra cui anche la magnifica Cattedrale dedicata a Sant’Agata, venne costruita in questo periodo florido insieme ad altre chiese, in possesso delle varie congregazioni religiose della città, ed ai palazzi nobiliari in possesso delle famiglie più potenti del Regno di Napoli.

Gallipoli è un mix perfetto per chi volesse vivere delle vacanze emozionanti e piene d’esperienze quali cultura, enogastronomia, divertimento serale ma anche rilassarsi al mare!